Croce Bianca

 

 

Arma

Di rosso alla croce mauriziata d'argento

 

L'arma attuale è per inchiesta la più antica, tramandata in forma scritta , parla di un altare sormontato da una colonna tenente un tabernacolo ed una croce. Nel XIX secolo diventa una croce d'argento.

 

Storia Rionale

La Contrata Crucis è presente fin dal XIII secolo. Nella Giostra attuale è la contrada che ha vinto la giostra della riesumazione del 1946. Da quella data è stata la contrada da battere. La vita del rione è caratterizzata da alternanti periodi fra vittorie ed anonimati. Il rione è stato il primo a trovare un buon cavallo, Piccolo, che montato da Marcello Formica ha costituito un binomio affidabilissimo al punto che il recor di vittorie, sia per numero che consecutive, sono di questo binomio. Tale perido fu seguito da un'altro di oblio dove la contrada venne relegata al ruolo di comparsa fino ad interpretare negli anni settanta l'ingrato ruolo di cenerentola. Altro periodo fortunato per la contrada fù l'acquisto del cavallo Bolero IV che coincise con un'altra esaltante serie di vittorie che terminò con il pensionamento dell'animale. Altro periodo di oblio e un nuovo cavallo riprterà nuovo lustro: Scala Minore è un cavallo velocissimo ma nessuno riusciva a vincere con lui finchè la contrada ingaggiò Daniele Scarponi. Ma l'abbinamento con Scala Minore sarà di breve durata e quando tutto lasciava presagire un nuovo periodo oscuro i rionali riuscirono ad acquistare due cavalli veloci; Big Moore che all'esordio fece sorridere più di un quintanaro ed Agresti; un cavllo scartato da altri rioni e bollato come "un somaro". Spesso però la storia si diverte a ribaltare i giudizi espressi specialmente se in maniera frettolosa: Nel 2012 Agresti all'esordio porterà il cavaliere alla vittoria vittoria nella Giostra della sfida con una prova superba. Dopo la prima tornata il binomio era accreditato con l'ultimo tempo in pista, nei migliori sogni si poteva ipotizzare un piazzamento onorevole, ma il cavallo nelle due tornate seguenti, farà due percorsi velocissimi recuperando secondi preziosi a tutti gli altri. Nella tornata finale si poteva ipotizzare al massimo un secondo posto, ma anche questa volta Agresti, porterà a termine un percorso netto ed alla fine la somma dei tempi dirà che era stato il più veloce! Nella Giostra di Settembre la contrada ripresenta Big Moore, fra i rionali non c'è molta fiducia in quanto è risaputo che il cavallo può fare delle stranezze; questa volta le sue tornate saranno perfette e porterà al rione il palio ed un Record singolare. Il primo rione che fa " Cappotto" con due cavlli diversi . Il primo cCappotto da quando si giostra a Giugno ed a Settembre. La prima Vittoria in Rimonta sul tempo.